“Gli uomini comuni guardano le cose nuove con occhio vecchio.
L’uomo creativo osserva le cose vecchie con occhio nuovo”
(Gian Piero Bona)

NONè finita.

Non è finita la vita di quelle cose che per la loro intrinseca bellezza emanano ancora fascino;
di quelle cose che possono rivivere in un’altra vita, così come sono o trasformate per nuove avventure.

NONè da buttare.

Non è da buttare l’esperienza, la storia, il ricordo.
E allora guardiamo nei nostri armadi, cerchiamo nelle nostre cantine: recuperiamo per dare nuove possibilità agli oggetti che non usiamo più, per trasferire ad altri l’entusiasmo di qualcosa di nuovo che nuovo NONè ma nuovo diventa per loro, per non farci travolgere dal consumismo dove vige la regola dell’usa e getta, per evitare di alimentare deturpanti discariche.

NONè scaduto il tempo.
Regaliamoci l’illusione che il tempo non sia padrone della nostra vita e non dia scadenza.
Cambiamo, recuperiamo, rinnoviamo: la nostra vita, la nostra storia, il nostro stile.

NONè da rinunciare.
Questa nuova avventura, fatta di passato che si rinnova, ci alimenta un’ entusiasmo recuperato dai ricordi dell’infanzia. D’altra parte “nulla si crea e nulla si distrugge” e dunque ri-creiamo con la fantasia che ci contraddistingue, con la creatività che ci appartiene, con la determinazione che ci accompagna e con lo slancio della novità.
NONè da trascurare questa opportunità che diamo a tutti di partecipare a questo percorso di ricerca, di ritrovo, di raccolta e di proposta.

NONè ordinario il progetto, NONè azzardato, NONè presuntuoso, NONè puramente commerciale.
Ti aspettiamo in questa community fatta di persone che vogliono rispettare il mondo e la sua storia, fatta di tanti piccoli mondi con le loro storie.

NONè

Abbiamo voluto creare un laboratorio che raccoglie e trasforma piccoli e grandi oggetti che hanno avuto la loro storia e possono viverne un’altra.
Volete chiamarlo mercatino dell’usato? NONè così scontato. Il progetto NONè puramente commerciale perché prevede una parte del volume d’affari devoluto per la ricerca contro il tumore al seno.
Perché NONè, parla alla sensibilità delle donne, vuole coinvolgerle e stimolarle su un terreno a loro caro, e aiutarle anche contro una malattia che le perseguita. Perché NONè da buttare neppure il minimo tentativo.
Invitiamo tutte le donne, che sono tante, che sono ricettive, che sono sensibili e creative per realizzare una community di persone attente, dinamiche, entusiaste …invincibili.
NONè tutto quello che non vogliamo.